Berlusconi assolto. GayLib: “Silvio come Pasolini”

berlusconi silvio“Silvio Berlusconi come Pier Paolo Pasolini. Prima infangato e condannato in primo grado con l’accusa di aver fatto sesso con delle persone minorenni, poi assolto per insussistenza dei fatti, mancanza di prove e di denunce a suo carico. Siamo umanamente felici per il presidente di Forza Italia e speriamo che questa coraggiosa e chiarissima sentenza possa aprire un periodo di civilizzazione, riforma della giustizia in senso garantista, tutela dei diritti dei detenuti e delle vittime di ingiustizie. Anche questa pagina può entrare a far parte della grande svolta liberale di Berlusconi e di Forza Italia a favore dell’emancipazione dei diritti civili e umani”. Con queste parole Daniele Priori, segretario nazionale di GayLib (gay di centrodestra) commenta l’assoluzione di Silvio Berlusconi nel processo d’Appello per il cosiddetto Rubygate. “In occasione della recente visita del nostro segretario ad Arcore, ricevuto da Francesca Continua a leggere…


Trento. «Rinnovo contratto negato: sospettavano la mia omosessualità»

trentoIl Trentino – Secondo la direttrice dell’istituto Sacro Cuore si è trattato di una riduzione dell’orario conseguente alla crisi e alla necessità di far quadrare i bilanci. Secondo gli aderenti alla Lista Tsipras invece il mancato rinnovo di un contratto a tempo determinato a un’insegnante sospettata di essere omosessuale sarebbe un gravissimo atto di discriminazione. Due letture opposte, ma l’interessata assicura di essere stata oggetto di una intollerabile ingerenza nella sua vita privata.
I fatti risalgono a qualche giorno fa, quando la docente, che da alcuni anni insegna al Sacro Cuore, viene convocata dalla direttrice, la madre superiora Eugenia Libratore. «Già all’ingresso sono stata bloccata dalla portineria, dove mi hanno spiegato di aver avuto ordine di farmi accomodare non nella segreteria, come sarebbe stato normale, ma nella sala ricevimento. Non è un dettaglio, perché nella sala scelta nessuno poteva sentire alcunché del colloquio. A posteriori, ho capito che con ogni probabilità si Continua a leggere…


L’ultima di Buonanno: “Multe per i baci gay in pubblico”

buonanno gianlucaLa Repubblica – Torino – “Baci in pubblico tra omosessuali? No grazie. Non solo. Da oggi nei miei uffici di sindaco e parlamentare europeo oltre al crocifisso ci sarà la foto di Putin”. E’ di nuovo pronto a far parlare si sé Gianluca Buonanno, europarlamentare e sindaco di Borgosesia, responsabile di clamorose iniziative in parlamento e ora anche a Strasburgo. Ma soprattutto è pronto a scatenare un nuovo polverone con una nuova ordinanza comunale pronta da firmare, destinata agli omosessuali (già presi di mira dal leader russo) almeno quelli che vivono o frequentano Borgosesia, il paese valsesiano di cui è sindaco.
‘Non mi piace che due persone dello stesso sesso si scambino effusioni in pubblico – dice Buonanno non nuovo a gestia plateali -. E’ una questione di rispetto. E sono convinto che sia diseducativo anche per i bambini’. Per Continua a leggere…


Unioni gay, oggi Francesca Pascale a Napoli con GayLib e Arcigay

pascale francescaCs – Francesca Pascale riceverá ufficialmente oggi a Napoli le tessere delle associazioni GayLib e Arcigay.
Lo rende noto il segretario dell’associazione gay di centrodestra Daniele Priori.
All’incontro, organizzato nella città d’origine di Francesca Pascale, parteciperá anche Alessandro Cecchi Paone, che riceverá a sua volta la tessera di GayLib, e i responsabili partenopei di Arcigay.
“Siamo orgogliosi di questo momento ufficiale che suggella l’inizio di un cambiamento nella direzione chiara e netta dei diritti civili” dichiara il presidente di GayLib, Enrico Oliari.
“Siamo particolarmente grati a Francesca Pascale per la forte svolta impressa al dibattito – aggiunge Oliari – e all’amico Alessandro Cecchi Paone per la comune battaglia che da dieci anni lo rende davvero e con orgoglio da parte nostra uno di noi”.
“E’ importante il fatto che l’appuntamento di Napoli sarà condiviso tanto Continua a leggere…


Merola: “Entro la settimana la trascrizione dei matrimoni gay contratti all’estero”

merola virginioRadio Città del Capo – Entro la settimana il registro per la trascrizione dei matrimoni contratti all’estero da persone dello stesso sesso. Lo ha annunciato il sindaco di Bologna, Virginio Merola, a margine del consiglio comunale. Merola ha respinto anche le critiche della Curia di Bologna che aveva parlato di “propaganda e grave forzatura della legge”. “Me ne farò una ragione – ha detto il primo cittadino – La nostra posizione è chiara: noi siamo per sostenere tutte le famiglie e le relazioni d’affetto, e procederemo su questa strada”.
Merola ha spiegato che la “verifica legale” degli uffici di Palazzo d’Accursio “sta andando a buon fine”. “Mi devono solo dire – spiega Merola – quale atto è necessario e se è necessario un atto”. Traduzione: se una delibera di giunta non dovrebbe essere necessaria, potrebbe invece servire un atto di indirizzo, come suggerisce la capogruppo di Sel in Comune, Cathy La Torre.
Anche per il segretario generale di Palazzo D’Accursio, Continua a leggere…


GayLib ad Arcore, ‘Inizia nuova collaborazione con Forza Italia grazie allo spirito libertario di Francesca pascale’

priori con pascaleIl segretario nazionale di GayLib, Daniele Priori è stato ricevuto oggi ad Arcore da Francesca Pascale. Tema dell’incontro l’apertura di Forza Italia al riconoscimento delle unioni gay. Nel corso del tavolo si è parlato di politica e dell’attività ventennale di GayLib nel centrodestra. In particolare sono stati consegnati alla Pascale uno studio dell’avvocato Alexander Schuster sulla sentenza 138/2010 della Corte Costituzionale e gli atti del ricorso alla Corte Europea sul riconoscimento della richiesta di matrimonio in Italia che vedono protagonista il fondatore di GayLib, Enrico Oliari. “L’incontro odierno segna l’inizio di una nuova collaborazione tra GayLib e Forza Italia che si annuncia finalmente gravida di possibili soddisfazioni che porteranno a un avanzamento civile e Continua a leggere…


I gay di destra: “Adozioni? No, rispettiamo i bambini”

oliari tunisiIl Tempo, 3 lug 14 – di Carlantonio Solimene – Enrico Oliari, presidente di GayLib – l’associazione delle persone omosessuali che si riconoscono nel centrodestra – resta scettico di fronte l’apertura di Berlusconi. Ma invita tutti a nonna fraintendere le parole dell’ex premier: “Non seguiamo le prese di posizioni della sinistra, ci sono soluzioni a questi temi più vicine alla nostra tradizione” E di conseguenza boccia l’ipotesi delle adozioni una copia della stessa festa non è idoneo sviluppo di un bambino.

- Oliari, si aspettavo una svolta di Berlusconi?
“Assolutamente no, sono rimasto scioccato. Dopo anni in cui si è limitati alle barzellette, finalmente è stato detto qualcosa di più vicino le nostre tematiche. Va specificato che la politica italiana tutta – non solo Berlusconi, ma anche il centrosinistra – è palesemente indietro rispetto al resto dell’Europa. Il riconoscimento delle coppie dello stato Continua a leggere…


L’accusa della Lega Nord: “Propaganda Gay a scuola”

legaMonzaToday, 3 lug 14 – “La giunta Scanagatti fa propaganda omo e transessuale sulla pelle dei bambini”. Il segretario cittadino della Lega Nord Federico Arena contro il progetto Rainbow nelle scuole.

“Giù le mani dai bambini, non è accettabile che Sel e Pd li usino per fini politici. Quella che la sinistra vuole proporre alle scuole è roba da depravati”.
L’accusa è pesante e il deputato del Carroccio Paolo Grimoldi e il segretario cittadino Federico Arena ne sono coscienti.
La Lega sembra non aver digerito l’approvazione della mozione di Sel sul progetto Rainbow in Consiglio Comunale.
Contro quello che Alessandro Gerosa, capogruppo di Sinistra Ecologia e Libertà a Monza, aveva definito un impegno “a diffondere nelle scuole di ogni grado laboratori, e in senso più estensivo eventi e iniziative, perché tutt* le/i alunn* Continua a leggere…


Gay: consiglio lombardo chiede istituzione festa famiglia naturale

lombardia consiglioAgi – Il Consiglio regionale lombardo ha approvato a maggioranza la mozione che chiede l’istituzione in Lombardia della ‘Festa della famiglia naturale’ “fondata sull’unione fra uomo e donna”. A favore del documento ha votato la maggioranza di centrodestra (Lega Nord, Lista Maroni, Forza Italia, Ncd e Fratelli d’Italia), mentre le opposizioni (Pd, Patto civico e M5S) sono uscite dall’aula al momento del voto perché hanno ritenuto strumentale il modo in cui è stato trattato l’argomento. Sostanzialmente la mozione chiede alla giunta Maroni di trovare una data per celebrare la ‘Festa della famiglia naturale’ e di fare pressioni sul governo nazionale affinché non venga applicato il ‘Documento standard per l’educazione sessuale in Europa’, redatto dall’Organizzazione mondiale della Sanità. Il capogruppo della Lega Nord in Consiglio regionale, Massimiliano Romeo, ha attaccato: “Siamo assolutamente Continua a leggere…


Oliari, militante gay di centrodestra, non crede alla svolta del Cav: ci ha sempre ignorati e la Pascale fa solo folclore

oliari bellaIl Secolo d’Italia – di Gloria Sabatini - Quanto a colpi di teatro è un maestro indiscusso. Fa discutere l’apertura ai diritti degli omosessuali di Silvio Berlusconi, dopo l’iscrizione all’Arcigay dell’amata Francesca Pascale e di Vittorio Feltri. «Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un Paese davvero moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti», ha detto l’ex premier in versione liberal. Il primo a tuonare contro la “svolta” del leader azzurro è Roberto Formigoni («per noi di Ncd un ulteriore buon motivo per esprimere il nostro pieno dissenso»), l’ha presa malissimo anche Daniela Santanchè («adozioni gay? No grazie»), mentre l’azzurra Vittoria Brambilla si affida alla Costituzione («che, oltre a sancire il principio di eguaglianza, tutela i diritti inviolabili dell’uomo indipendentemente dall’orientamento sessuale dell’individuo»). Fuori dal coro delle tifoserie ideologiche Enrico Oliari, «militante gay di centrodestra», lontano Continua a leggere…